Praticare la libertà ovvero cosa si fa in una classe di Soul Motion.

Una donna mi ha chiamato circa 5 volte in questi ultimi 10 giorni facendomi sempre la stessa domanda. Cosa si fa in una classe di Soul Motion o di 5Ritmi? Mi spieghi la teoria, i passi, quello che succede? E ogni volta io rispondevo: vieni a provare. La conscious dance non è un libro da leggere o una teoria da imparare. È un viaggio che … Continua a Leggere Praticare la libertà ovvero cosa si fa in una classe di Soul Motion.

Il corpo è una spugna. Ogni tanto va strizzato.

Il mio corpo è una spugna. Assorbe tutto e trattiene. Qualsiasi cosa mi succede, lui ne tiene traccia. Se ci rimango male, se sono risentita, se mi sento ignorata, attaccata, usata, amata, se ricevo gentilezze o pugni in faccia. Lui registra tutto, non si dimentica di nulla. E quando è troppo si fa sentire: arriva l’herpes sulle labbra, il mal di schiena, il collo inchiodato, … Continua a Leggere Il corpo è una spugna. Ogni tanto va strizzato.

Paura di muoversi, paura di muovere le acque.

“Faccio Soul Motion da diversi mesi. Mia moglie no. Dice che non le piace muoversi. Ho insistito perché venisse, ma lei non ha mai mostrato interesse, nonostante il mio entusiasmo. Lei si accorgeva dei benefici di questa pratica su di me, ma la sua risposta è sempre stata un NO. L’altro giorno, senza che le chiedessi nulla, mi ha detto: Sì. Vengo alla prossima classe! … Continua a Leggere Paura di muoversi, paura di muovere le acque.

A volte i “no” si trasformano in “sì”

Una donna entra in classe e mi dice: “Sono qui perché un’amica non fa che parlarmi della Soul Motion e non ne potevo più di sentirla, ma io non amo muovermi, non mi piace sudare, non mi interessano le cose spirituali e non amo interagire con gli altri”. “Quanti motivi per NON venire. Eppure sei qui. Balla con tutto questo”. Durante la lezione, la vedo … Continua a Leggere A volte i “no” si trasformano in “sì”

matthew-henry-130381-unsplash

Perché nessuno mi vuole?

Durante una classe di Soul Motion succede che ci si muove liberamente da soli e insieme agli altri. La musica riempie lo spazio, le parole sono quelle del corpo. Alla fine di una lezione una donna, che è rimasta tutta la sera nello stesso punto della sala, mi si avvicina dicendomi: Ho visto molte persone che interagivano fra di loro, che si avvicinavano, avevano contatti, … Continua a Leggere Perché nessuno mi vuole?