Superare la paura del temporale.

TEMPO DI LETTURA: 1 MINUTO

‘Segui le mie dita con gli occhi’.

Ok. E’ come seguire una partita di ping pong.

Pare che l’oscillazione oculare attivi l‘area del mio cervello che presiede all’attività inconscia onirica e che ciò consenta di ricontattare e riscrivere eventi passati rimossi.

Sarà… ma a me salgono solo immagini confuse e ben lontane dal tema della seduta -il mio terrore folle dei temporali-.

Scommettiamo che con me non funziona?

‘Cosa vedi?’

Dovrò dirle che ora è arrivata l’immagine di me a cinque anni, quando di botto qualcuno aveva urlato forte, tanto forte che nemmeno ho avuto il coraggio di uscire dalla stanza a vedere cosa fosse accaduto?

Ovviamente l’EMDR ha funzionato.

In estrema sintesi, l’irragionevole terrore dei temporali aveva a che fare proprio con quel lontano tremendo scoppio d’ira a ciel sereno.

Dopo la seduta -di cui ricordo poco altro- non solo è sparita la paura dei temporali, ma per mesi ho addirittura dimenticato di averla avuta!

Una curiosità: ma a Wimbledon?

Succederanno cose simili anche lì?

Lascia un commento