Esistono emozioni “sbagliate”?

Reading Time: 3 minutes Molto spesso mi capita di confrontarmi, con le persone che fanno dei percorsi con me, sul tema delle emozioni “giuste” o “sbagliate”. Ricordo, tra le tante esperienze cliniche, una donna che, pur essendo molto infelice all’interno della relazione con il marito, mi chiedeva di “aggiustarla”, ritenendo che ci fosse qualcosa di sbagliato in lei, per permetterle di cambiare il suo sentire e continuare a vivere, … Continua a leggere Esistono emozioni “sbagliate”?

Riscoprire il corpo aiuta a riconnettersi con l’anima

Reading Time: 3 minutes Ho conosciuto Alba in un momento buio della sua vita: una depressione ormai pluriennale “curata” con farmaci, un disturbo di attacchi di panico con cui ormai conviveva da una vita, dolori diffusi, invalidanti e a detta dei medici inspiegabili, che la costringevano a letto per la gran parte della giornata. Ogni cosa di lei, a partire dal suo aspetto diafano, esile, raccontava di un “non … Continua a leggere Riscoprire il corpo aiuta a riconnettersi con l’anima

Si salvi chi può, terapeuta compreso - Divenire Magazine

Ciò che non controlli, ti sta insegnando a lasciare andare

Reading Time: 4 minutes La psicosomatica delle emorroidi Gli alberi d’autunno ci insegnano qualcosa di prezioso… come lasciare andare le cose. (Anonimo). Innanzitutto, c’è un’importante precisazione che è doveroso fare: tutti hanno le emorroidi. Si tratta, molto semplicemente, di vene situate al livello del retto e dell’ano. Le emorroidi, dal greco haîma, “sangue” e rhéó, “scorrere”, sono vene molto elastiche, esattamente come tutte le altre vene del corpo umano; … Continua a leggere Ciò che non controlli, ti sta insegnando a lasciare andare

Un corpo sotto assedio: un intervento con una giovane paziente autolesionista

Reading Time: 3 minutes Tempo di lettura: 3 minuti Oggi incontrerò una nuova giovane paziente, mi emozionano profondamente questi primi incontri, si tratta sempre di passaggi delicati, che mettono in moto un caleidoscopio di emozioni, aspettative, preoccupazioni. Respiro profondamente, mi connetto con il mio centro, mi predispongo ad un ascolto attento e sensibile. Il mio sguardo ed il mio intuito registreranno aspetti sottili, movimenti e gesti, il tono di … Continua a leggere Un corpo sotto assedio: un intervento con una giovane paziente autolesionista

Gulliver tra i Lillipuziani. Quando il corpo diventa una minaccia

Gulliver tra i Lillipuziani. Quando il corpo diventa una minaccia

Reading Time: 2 minutes V. è una bellissima giovane donna, in incognito dietro ad un look da maschiaccio, tute oversize sotto cui si nasconde una femminilità prosperosa e involontariamente seducente. Si descrive come una ragazza caratterialmente forte, a cui non è facile stare vicino. Non è interessata alle frivolezze femminili, per questo non ha amiche intime. – Se la tirano tutte. Le altre. Non abbiamo argomenti. Il femminile è … Continua a leggere Gulliver tra i Lillipuziani. Quando il corpo diventa una minaccia

Ci sono ma non ci sono. Perché niente può funzionare, nemmeno un miracolo.

Reading Time: < 1 minute Entra in classe una donna che non aveva alcuna voglia di essere lì. Era stata convinta da un’amica. Resta per 20 minuti con le braccia incrociate sul petto e scruta tutti gli altri facendo commenti. Non li fa ad alta voce, ma si sentono. I suoi giudizi sono nell’aria: ‘cosa fanno questi, ma guarda come si muove quello, come è vestita quella lì, questa musica … Continua a leggere Ci sono ma non ci sono. Perché niente può funzionare, nemmeno un miracolo.

Quando il corpo parla. Agiti autolesivi in preadolescenza.

Reading Time: 3 minutes Per la bambina inizia un periodo più conflittuale negli ultimi anni della latenza, quando è imminente l’erompere delle pulsioni, e il Super-io risulta inadeguato ad arginare l’ondata impetuosa della pre pubertà.   Blos (1962, pp.83-85) La preadolescenza è quella fase di vita che si estende tra i 10 e 14 anni. In questi anni i nostri ragazzi sono alle prese con specifici compiti evolutivi che … Continua a leggere Quando il corpo parla. Agiti autolesivi in preadolescenza.

Come un cavallo nell’arena: il corpo che parla.

Reading Time: 2 minutes Stefano è un omone: alto, muscoloso, statuario. Quello che fin dal nostro primo incontro mi colpisce è che, sul divano di fronte a me, si siede “di tre quarti”. Come se fosse in posa per un ritratto. Non mi guarda mai frontalmente ma sempre “di sbieco”, perché il suo corpo è parzialmente ruotato sulla sua sinistra. L’immagine che mi arriva è quella di un cavallo … Continua a leggere Come un cavallo nell’arena: il corpo che parla.

Il corpo è una spugna. Ogni tanto va strizzato.

Reading Time: < 1 minute Il mio corpo è una spugna. Assorbe tutto e trattiene. Qualsiasi cosa mi succede, lui ne tiene traccia. Se ci rimango male, se sono risentita, se mi sento ignorata, attaccata, usata, amata, se ricevo gentilezze o pugni in faccia. Lui registra tutto, non si dimentica di nulla. E quando è troppo si fa sentire: arriva l’herpes sulle labbra, il mal di schiena, il collo inchiodato, … Continua a leggere Il corpo è una spugna. Ogni tanto va strizzato.

The Sound of Silence. Il dialogo tra me e il mio corpo.

Reading Time: 2 minutes Quando spiego in cosa consiste l’analisi bioenergetica, parto dal concetto fondamentale dell’unità mente – corpo: tutto quello che accade nella mente ha un risvolto sul corpo e viceversa. Noto subito lo sguardo curioso del mio interlocutore, che spesso mi chiede cosa abbia a che fare il corpo con la psicoterapia. Indagando, scopro che l’immagine più diffusa della psicoterapia è simile a quella rappresentata nei film … Continua a leggere The Sound of Silence. Il dialogo tra me e il mio corpo.