La terapeuta è una matrioska

Reading Time: < 1 minute La prima volta che mi sono seduta sulla poltroncina dello studio, ciò che vidi davanti a me fu ovviamente lei: la mia terapeuta coi capelli rossi. Dopo un po’ però, dentro la terapeuta trovai mia madre. Poi dentro mia madre, la mia nonna. Poi anche mia sorella. E poi uscì mio padre. Dentro mio padre, uno a uno gli uomini della mia vita. Poi i … Continua a Leggere La terapeuta è una matrioska

Terapia omeopatica

Reading Time: < 1 minute Quando nel gruppo di terapia intensiva la terapeuta mi propone di fare un lavoro, tutti insieme, su un mio blocco emotivo appena emerso, pur titubante acconsento. Ma certo non immagino che questo significhi mettermi in piedi, in mezzo a tutti. È una cosa davvero terribile: – Cavolo, ho la maglia corta e la tuta stretta: mi si vede il sedere! – Si vedrà che sono … Continua a Leggere Terapia omeopatica

Aprire gli occhi

Reading Time: 3 minutes La “comprensione del testo” prima e dopo un lavoro su di sé Laura arriva in seduta trafelata e ansiosa. Le è arrivato un messaggio. Le ha scritto il suo ex fidanzato. Lei lo aveva bloccato, ma lui è riuscito a contattarla usando il telefono della sua azienda. È preoccupata, teme che quel messaggio potrebbe sconvolgerla e non ne ha voglia, visto che finalmente sta meglio … Continua a Leggere Aprire gli occhi

Errare humanum est: riprendere in mano la propria vita è possibile

Reading Time: 2 minutes Prima o poi arriva per tutti quel momento in cui frustrazione, insoddisfazione e senso di inadeguatezza fanno da padroni nella nostra vita. In questi casi spesso la sensazione riportata è quella di essere sbagliato, fautore di errori irrimediabili, oppure di essere colpito dalla “sfiga”; in entrambe le situazioni è impossibile uscirne, o almeno così si pensa. Di certo la società odierna, sempre più richiedente, sembra … Continua a Leggere Errare humanum est: riprendere in mano la propria vita è possibile

Finalmente! Quando mi sono arrabbiata col terapeuta

Reading Time: < 1 minute Anche per me arrivò il terribile giorno. Quello in cui, a farti andare fuori dai gangheri non sono i compagni di terapia né le circostanze, ma la terapeuta in persona. Dapprima stentai a riconoscere quell’emozione così poco elegante. Poi mi stupii della veemenza con cui desiderai incenerirla. A seguire mi inviperii ancor di più: -Begare con chi pago per farmi star meglio?!- L’esperienza suggerì che … Continua a Leggere Finalmente! Quando mi sono arrabbiata col terapeuta

Il miracolo che non mi è ancora successo

Reading Time: < 1 minute Nei miei anni di terapia ho visto accadere cose incredibili: persone cambiare completamente look, eterni fanciulli lasciare la casa paterna, carriere iniziare, nuore rappacificarsi con suocere, muti diventare lieti conversatori, pazienti miti ruggire come leoni, coppie in crisi partire in luna di miele, figlie sessantenni ribellarsi finalmente alle madri, madri sessantenni smettere di stirare le camicie dei figli, passioni riaccendersi, dipendenze spegnersi, patologie fisiche importanti … Continua a Leggere Il miracolo che non mi è ancora successo

Il bicchiere mezzo vuoto e la terapia

Reading Time: < 1 minute Insomma, non è facile fare terapia. Sai quante cose che non vedevo sono emerse, con il loro carico di sgomento e dolore. Ed essere presenti, nelle sedute di gruppo, alle storie dei compagni, al loro di dolore, alle loro fatiche, a quanto spesso somiglino alle mie. Lacrime che si misurano in barili, rabbie da incendiare ettari di foresta, domande senza uno straccio di risposta, vergogna. … Continua a Leggere Il bicchiere mezzo vuoto e la terapia

Cosa c’è che non va in me? - Divenire Magazine

Come fa il terapeuta a ricordare tutto?

Reading Time: < 1 minute Il mio terapeuta ricorda tutto di me. Quando ancora mi credevo la sua paziente preferita, questo non faceva una piega, perché mi reputavo molto interessante. Quando mi arresi all’evidenza, nelle sedute di gruppo o durante gli intensivi, che di pazienti preferiti ne aveva tanti, la sua capacità di rammentare e portare nel presente tutti i dettagli della storia e della terapia di ognuno di noi … Continua a Leggere Come fa il terapeuta a ricordare tutto?

L’ora dei fantasmi. Gli ospiti non invitati nella terapia.

Reading Time: < 1 minute Non siamo soli, nelle nostre relazioni. Non siamo solo con il partner, ma siamo anche con i suoi e, soprattutto i nostri fantasmi. Fantasmi che vengono dalle nostre famiglie e dalle nostre relazioni passate, ma anche da episodi della relazione attuale. Per questo può capitare che l’ora di terapia (di coppia, ma anche individuale), diventi l’ora dei fantasmi, in cui, oltre alle persone fisicamente presenti … Continua a Leggere L’ora dei fantasmi. Gli ospiti non invitati nella terapia.

Il citofono zen. Grazie per non chiedermi chi sono.

Reading Time: < 1 minute Non so se io sia la sola ad essermelo chiesto. Probabile: dai pochi incontri di terapia all’attivo ho focalizzato che porto un tema di egocentrismo spiccato. Insomma mi colpisce parecchio che ogni volta che suono il citofono del Centro Divenire, mai che io senta una voce chiedermi: -Chi è?- Non è un campanello ad apertura automatica come quello di alcuni parrucchieri o medici: di là … Continua a Leggere Il citofono zen. Grazie per non chiedermi chi sono.