Il miracolo che non mi è ancora successo

Nei miei anni di terapia ho visto accadere cose incredibili: persone cambiare completamente look, eterni fanciulli lasciare la casa paterna, carriere iniziare, nuore rappacificarsi con suocere, muti diventare lieti conversatori, pazienti miti ruggire come leoni, coppie in crisi partire in luna di miele, figlie sessantenni ribellarsi finalmente alle madri, madri sessantenni smettere di stirare le camicie dei figli, passioni riaccendersi, dipendenze spegnersi, patologie fisiche importanti … Continua a Leggere Il miracolo che non mi è ancora successo

10 s-punti per capire se tuo figlio è davvero un bambino ansioso - Divenire Magazine

Col cavolo che mi ha portato la cicogna!

Educare al corpo e agli affetti: curiosità dei bambini e dilemmi dei genitori L’infanzia è – quasi per definizione – l’epoca della curiosità, in cui la vita ed il mondo sono oggetti nuovi da scoprire: è proprio tale desiderio di conoscenza il motore emotivo che guida la crescita dei nostri piccoli e garantisce loro la possibilità di progredire nel cammino della vita e dell’apprendimento. Il … Continua a Leggere Col cavolo che mi ha portato la cicogna!

Il bicchiere mezzo vuoto e la terapia

Insomma, non è facile fare terapia. Sai quante cose che non vedevo sono emerse, con il loro carico di sgomento e dolore. Ed essere presenti, nelle sedute di gruppo, alle storie dei compagni, al loro di dolore, alle loro fatiche, a quanto spesso somiglino alle mie. Lacrime che si misurano in barili, rabbie da incendiare ettari di foresta, domande senza uno straccio di risposta, vergogna. … Continua a Leggere Il bicchiere mezzo vuoto e la terapia

Cosa c’è che non va in me? - Divenire Magazine

Come fa il terapeuta a ricordare tutto?

Il mio terapeuta ricorda tutto di me. Quando ancora mi credevo la sua paziente preferita, questo non faceva una piega, perché mi reputavo molto interessante. Quando mi arresi all’evidenza, nelle sedute di gruppo o durante gli intensivi, che di pazienti preferiti ne aveva tanti, la sua capacità di rammentare e portare nel presente tutti i dettagli della storia e della terapia di ognuno di noi … Continua a Leggere Come fa il terapeuta a ricordare tutto?

Tristezza che scioglie i nodi

Elogio di un’emozione spesso temuta e allontanata. Difficile, per il comune pensare, non collocare la tristezza tra le emozioni sgradite. Il principio base di un pensiero più “psico” è quello che di emozioni negative non ne esistano. Sono tutte segnali utili del nostro corpo e, quando autentiche, ci permettono di condurre una vita sana, naturale e coinvolgente. Eppure rimane sempre molto difficile trovare una collocazione … Continua a Leggere Tristezza che scioglie i nodi

Lui mi fa star male. O forse sono io che non mi faccio star bene?

Camilla passa gran parte della sua vita a cercare di prevedere il comportamento di Luca, il suo compagno, di cogliere in lui un piccolo segno che le faccia capire come si sente: prova disagio? è arrabbiato? è preoccupato? Ed è bravissima in questo. Ha un vero talento nel “leggere la mente altrui” ed in particolare quella di Luca con cui sta da poco più di … Continua a Leggere Lui mi fa star male. O forse sono io che non mi faccio star bene?

I paradossi che curano

Quando ho visto per la prima volta Renato sono rimasta colpita dalla sua rigidità: camminava quasi come un robot e non aveva alcuna espressione facciale. Il racconto di sé e dei suoi problemi è andato nella stessa direzione delle mie impressioni. Renato è un giovane uomo in carriera, sposato, con una bimba. Ha sempre “fatto il suo dovere”, dice, cercando di mettere il massimo dell’impegno … Continua a Leggere I paradossi che curano

Un soldato dal cuore tenero. Cosa farsene della rabbia in adolescenza

Davide ha soli 14 anni, ma alle spalle una storia piuttosto densa e significativa segnata dalla violenza del padre sulla madre e i figli. Quando giunge a colloquio mi sembra di incontrare un tenero ragazzo, dai modi educati, dai gesti e dalle movenze dolci. Trascorre buona parte dei nostri primi colloqui assecondando ogni mia richiesta o proposta, è piuttosto introverso. Sono diverse le fatiche relazionali … Continua a Leggere Un soldato dal cuore tenero. Cosa farsene della rabbia in adolescenza

La suzione del pollice: un comportamento che nasconde tante fragilità

Giorgia ha 10 anni ed é accompagnata da me dalla sua famiglia affidataria con cui vive da meno di un anno. I genitori affidatari mi raccontano che durante il primo periodo con loro Giorgia aveva tante crisi di pianto e molta paura e ha ben presto sviluppato un forte legame con la sua mamma affidataria, Luisa, che si sta prendendo cura di lei. Giorgia poco … Continua a Leggere La suzione del pollice: un comportamento che nasconde tante fragilità

Il punto di svolta. Da dove partire per guarire l’ansia e la depressione - Divenire Magazine

Una violenza invisibile: il gaslighting, una sottile manipolazione mentale

Giusy arriva da me in profondo stato di prostrazione e depressione. Sta uscendo, a fatica, da una relazione fortemente destabilizzante e patologica. Una relazione durata 4 anni con Matteo, un professionista di poco più grande di lei. Quattro anni da incubo, a suo dire, che l’hanno portata sull’orlo della pazzia. Giusy è originaria della Romania, fu adottata da piccola e ora i suoi genitori sono … Continua a Leggere Una violenza invisibile: il gaslighting, una sottile manipolazione mentale