Chi è il tuo lui? Chi è la tua lei? Chi sei tu? - Divenire Magazine

Chi è il tuo lui? Chi è la tua lei? Chi sei tu?

Immagina di entrare in una stanza e vedere i seguenti personaggi: ritto vicino ad una parete scorgete Tarzan, alto e muscoloso con lo sguardo un pò selvaggio, ma molto sicuro di sé; da un altra parte Robin-Hood, come dice il mito, nobile decaduto divenuto poi eroe dei poveri; passando oltre c’è Socrate filosofo molto colto e appassionato del mondo, ed infine Gandhi, uomo spirituale che trasmette un profondo senso di pace. Nella stanza ci sono altrettante donne. Troviamo Eva, istintuale e procace; Elena, regina di Sparta, nel mito greco, la donna più bella e sensuale del mondo. La terza donna è Beatrice, l’amata tanto decantata da Dante, una donna con un forte senso spirituale, ed infine l’ultima è Sophia, lei sembra avere una gran conoscenza di sé e degli altri, di tutto ciò che la circonda. Ebbene da chi ti sentiresti attratto? Continua a Leggere Chi è il tuo lui? Chi è la tua lei? Chi sei tu?

Senza Parole. Scrivere il lutto. - Divenire Magazine

Senza Parole. Scrivere il lutto.

Senza parole è l’espressione che si usa per esprimere stupore, sbigottimento e sgomento. Questa assenza caratterizza di solito quegli stati d’animo in cui la mente fatica a riposizionarsi, a ritrovare gli elementi per rappresentare la realtà. Così mi sono sentita io dopo i lutti che mi hanno colpita questa estate e lo sto raccontando ad Anna che ha appena perso la sua più cara amica a causa di un tumore che non le ha lasciato scampo. Sono colpita dalla somiglianza delle nostre storie e quello che sento di fare è di rendere evidente l’angoscia che tutti quanti ci accomuna di fronte alla nostra più grande paura, quella della morte. Continua a Leggere Senza Parole. Scrivere il lutto.

Quando la mente frana, il corpo argina: come attraversare il caos. - Divenire Magazine

Quando la mente frana, il corpo argina: come attraversare il caos.

A volte può succedere di attraversare momenti di forte crisi in cui sentiamo che delle certezze dentro di noi, dei punti di riferimento interni ed esterni su cui ci poggiavamo vengono meno. Qualcosa cambia…e noi franiamo. Parti vulnerabili di noi a volte a noi stessi sconosciute, che erano ‘tenute insieme’ o compensate da alcuni precedenti assetti relazionali e/o esistenziali fuoriescono senza troppo preavviso. Possono presentarsi degli accadimenti che fanno saltare i nostri precedenti equilibri ( ad esempio salta l’equilibrio della coppia a seguito di un momento di crisi o con il mio capo o perdo il lavoro, arriva una malattia) e che a volte ‘scoperchiano’ queste parti di noi che ci pare inizino letteralmente a sgretolarsi. Sentiamo che la terra trema sotto i piedi, ci sentiamo instabili, confusi, precari, spaventati, a volte impanicati. Continua a Leggere Quando la mente frana, il corpo argina: come attraversare il caos.

O mando giù o esplodo: e se invece mi arrabbiassi? Le vicissitudini delle donne tra rabbia e depressione - Divenire Magazine

O mando giù o esplodo: e se invece mi arrabbiassi? Le vicissitudini delle donne tra rabbia e depressione.

‘Mi sento frustrata. Mi pare di vivere una vita senza passioni, desideri, entusiasmo. Sono stufa ma non vedo vie d’uscita’, mi dice Mara. ‘Tu sai cosa ti fa sentire così?’. ‘Si certo. Durante la settimana lavoro e mi occupo di cose che mi fanno schifo. Durante il weekend devo andare da mia madre e stare con lei tutto il tempo a parlare del nulla sul divano. Il discorso più interessante è il meteo. Poi devo preparare una buona cena per il mio compagno che torna dalla partita di calcio. Devo sistemare casa e insomma, non mi resta tempo per me e mi sento proprio giù’. ‘Devo…’, ripeto io. Continua a Leggere O mando giù o esplodo: e se invece mi arrabbiassi? Le vicissitudini delle donne tra rabbia e depressione.

Il divano nella mia stanza. L’anima delle cose.

Il divano nella mia stanza. L’anima delle cose.

Il divano della mia stanza è un po’ sfondato, però nessuno si lamenta. Anzi. Quando provo a chiedere a qualche paziente se secondo lui o lei è arrivata l’ora di cambiarlo ricevo dei no categorici. Questi no mi fanno venire in mente i no dei miei figli quando chiedo se posso gettare qualcosa o se posso anche solo spostarlo dal luogo in cui è (ad esempio in mezzo alla stanza per cui bisogna farci un giro intorno per proseguire nel tragitto). Stessa risposta, stesso no. Categorico. Continua a Leggere Il divano nella mia stanza. L’anima delle cose.

La qualità della presenza: breve storia della mia crescita personale. - Divenire Magazine

La qualità della presenza: breve storia della mia crescita personale.

Quando iniziai la mia formazione in psicologia e poi in psicoterapia ero convinta che la cosa veramente importante per fare successivamente questo mestiere sarebbe stata imparare le tecniche giuste per lavorare con i pazienti, apprendere tutto il necessario, divorare quanti più libri possibile. E poi, un po’ in ultimo, sarebbe stata utile anche la mia terapia personale, richiesta dalla scuola per tutti gli anni di formazione. Un di cui insomma. Ci penso’ quello che poi divenne il mio terapeuta, già attraverso il primo contatto telefonico, a farmi planare velocemente verso il basso. ‘ Salve, mi chiamo Francesca Scarano, sono una studentessa di psicoterapia e la chiamo perché mi piacerebbe iniziare un percorso con lei. Sa ci sono delle ore di terapia da totalizzare e….’. Continua a Leggere La qualità della presenza: breve storia della mia crescita personale.

Anche gli psicologi piangono - Divenire Magazine

Anche gli psicologi piangono. L’umanità del terapeuta nel processo di guarigione.

Potrebbe essere il titolo di un serial Tv e credo che potrebbe avere un discreto successo. Dopo “Anche i ricchi piangono”, “Anche gli Psicologi piangono”. Scherzi a parte, mi accade spesso di ricevere commenti, non privi di una certa soddisfazione, relativi ai miei stati d’animo: “allora, anche gli psicologi piangono!”. “E per fortuna!”, mi viene da rispondere. Continua a Leggere Anche gli psicologi piangono. L’umanità del terapeuta nel processo di guarigione.

Liberarsi dai veleni. Il prezzo delle interruzioni nei rapporti - Divenire Magazine

Liberarsi dai veleni. Il prezzo delle interruzioni nei rapporti.

L’esperienza di interrompere un rapporto o di subire un’interruzione è forse una delle più dolorose. Sia che la si agisca, sia che la si subisca, questa scelta è quasi sempre frutto di un percorso rabbioso e nasce spesso come atto di disperazione o di arresa. A volte ci arriviamo dopo aver lottato, cercando in tutti i modi di far evolvere un rapporto verso quei cambiamenti che ci erano necessari per stare bene. Continua a Leggere Liberarsi dai veleni. Il prezzo delle interruzioni nei rapporti.

Il punto di svolta. Da dove partire per guarire l’ansia e la depressione - Divenire Magazine

Il punto di svolta. Da dove partire per guarire l’ansia e la depressione.

Da un certo punto di vista, potremmo definire la Depressione e l’Ansia le malattia del pensare. Il pensiero, ed in particolare una forma di pensiero che si ripete come un disco rotto che si chiama Ruminazione, ha un ruolo fondamentale nell’alimentare gli stati depressivi e ansiosi. Quando siamo depressi, ci perdiamo in pensieri negativi su noi stessi e sulla nostra situazione. Idee come: “sono un fallimento”, “nessuno si cura di me” e “dev’esserci qualcosa di sbagliato in me” si ripetono incessantemente. Continua a Leggere Il punto di svolta. Da dove partire per guarire l’ansia e la depressione.

Il tempo dell'anima - Divenire Magazine

Il tempo dell’anima.

“Quanto ci vuole?”. Una delle domande che mi pongono quasi tutte le persone che intraprendono un percorso psicoterapico è proprio questa: quanto ci vuole? Me l’aspetto questa domanda e quando arriva è come se per un istante non fossimo più nello studio di terapia, ma dal meccanico: “Quanto ci vuole ad aggiustare questa macchina? No, perché io ho poco tempo e poi non vorrei che i costi si allungassero, sa con tutta questa manodopera che si aggiungerebbe… “; come se ci fosse una leva o un interruttore da schiacciare, una formula magica da recitare, per far passare al volo tutte le problematiche di una vita, ma io la bacchetta magica non ce l’ho… Continua a Leggere Il tempo dell’anima.