Le danze nella coppia - Divenire Magazine

Dolorosamente insieme

Quando le storie familiari influiscono sulle relazioni di coppia Riccardo e Martina arrivano in terapia da me perché, dopo anni di relazione, sentono di essere arrivati ad un nodo cruciale: Martina, sulla quarantina, vorrebbe tanto un figlio. Le sembra che il tempo a sua disposizione ormai sia poco e si sente pronta ad affrontare questo passo. Riccardo invece è molto frenato: è impaurito, non si … Continua a Leggere Dolorosamente insieme

Lui mi fa star male. O forse sono io che non mi faccio star bene?

Camilla passa gran parte della sua vita a cercare di prevedere il comportamento di Luca, il suo compagno, di cogliere in lui un piccolo segno che le faccia capire come si sente: prova disagio? è arrabbiato? è preoccupato? Ed è bravissima in questo. Ha un vero talento nel “leggere la mente altrui” ed in particolare quella di Luca con cui sta da poco più di … Continua a Leggere Lui mi fa star male. O forse sono io che non mi faccio star bene?

Il punto di svolta. Da dove partire per guarire l’ansia e la depressione - Divenire Magazine

Una violenza invisibile: il gaslighting, una sottile manipolazione mentale

Giusy arriva da me in profondo stato di prostrazione e depressione. Sta uscendo, a fatica, da una relazione fortemente destabilizzante e patologica. Una relazione durata 4 anni con Matteo, un professionista di poco più grande di lei. Quattro anni da incubo, a suo dire, che l’hanno portata sull’orlo della pazzia. Giusy è originaria della Romania, fu adottata da piccola e ora i suoi genitori sono … Continua a Leggere Una violenza invisibile: il gaslighting, una sottile manipolazione mentale

Relazioni abusanti: perché le donne restano?

La crocerossina Ricordate Candy Candy e le sue sofferenze d’amore? La giovane, cresciuta in orfanotrofio, si innamora di Anthony, “il principe della collina”, che muore in un tragico incidente a cavallo. Ma ciò che davvero appassionava le amanti di questo cartone animato era soprattutto la sua relazione sofferente e travagliata con Terence, un tipo spavaldo, anticonformista ma soprattutto … già fidanzato con Susanna, la quale … Continua a Leggere Relazioni abusanti: perché le donne restano?

Quando la coppia finisce. La vita no.

Un san Valentino alternativo. Ilaria è disperata, urla e piange sulla sedia del mio studio nella penombra della lampada. Da molto tempo ormai non vedo i suoi occhi che sono coperti dai fazzoletti balsamici. Pacchi di fazzoletti accartocciati nelle sue tasche e lacrime che sgorgano senza interruzione. Parole sconnesse, ira e vendetta che come onde mi arrivano addosso. Le sciolgo e si ricreano. Mi arrivano, … Continua a Leggere Quando la coppia finisce. La vita no.

Come sulle altalene: relazioni di coppia oscillanti.

Il conosciuto non pensato diventa pensato nello stesso modo in cui si è sviluppato: attraverso i rapporti oggettuali   Bollas “Ogni volta è la stessa storia” mi dice Edoardo nei nostri primi incontri. Edoardo ha 32 anni e da circa 3 anni si è lasciato con la sua ragazza con la quale è stato fidanzato per circa due anni. Una relazione molto intensa nella quale … Continua a Leggere Come sulle altalene: relazioni di coppia oscillanti.

Di madre in figlia. Dentro le sabbie mobili della relazione più difficile che ci sia.

Ogni donna contiene in sé La propria madre e la propria figlia. Jung Mi hai detto che di te non so niente. Anzi no, mi hai detto che di te non so un cazzo e quindi non posso capire. Me lo hai detto urlando e in quell’urlo ho sentito la mia e la tua disperazione messe insieme. Perché è così difficile raggiungersi? Da una parte … Continua a Leggere Di madre in figlia. Dentro le sabbie mobili della relazione più difficile che ci sia.

Relazioni abusanti: perché le donne restano?

Parte prima – la rana bollita. Quante volte ho sentito dire, spesso proprio da altre donne, “ma perché non lascia? forse le piace essere trattata male” oppure “io al posto suo l’avrei già cacciato fuori di casa da un pezzo”. Come se fosse così semplice comprendere esattamente la dinamica di una relazione dove svalutazioni, umiliazioni, violenze psicologiche e talvolta anche fisiche sono all’ordine del giorno. … Continua a Leggere Relazioni abusanti: perché le donne restano?

La danza. Rendere il conflitto dinamico e creativo nella coppia.

A e B si rivolgono a me per un problema nella loro relazione. Non vanno più d’accordo, litigano su tutto, semplicemente non si sopportano più. Sono, almeno superficialmente, in continuo contrasto. Se li rappresentassimo con due frecce, sarebbero questo: → ← Una situazione del genere è statica, stabile. Il conflitto, paradossalmente, genera stasi, immobilità. A volte il conflitto è modo di mantenere questa stasi: litigare … Continua a Leggere La danza. Rendere il conflitto dinamico e creativo nella coppia.

Lentamente muore un amore.

Lentamente muore un amore quando smettiamo di guardarci negli occhi, lentamente muore quando ci tocchiamo per sbaglio, quando abbiamo solo parole di colpevolizzazione e di critica, lentamente muore quando pensiamo unicamente a tutto ciò che non riceviamo, perché pensiamo di offrire già troppo. Lentamente muore ogni giorno un amore, quando ci diciamo solo le cose da fare e quelle da comperare, quando ci diciamo gli … Continua a Leggere Lentamente muore un amore.