Piccolo tributo a Carla Fracci

Reading Time: 2 minutes “Quando pensate alla leggerezza dei ballerini, poi guardategli i piedi.” (Carla Fracci) Come per tutte le bambine che studiavano Danza Classica anche per me La Fracci, come si usava chiamarla nell’ambiente, era un riferimento, qualcuno a cui tendere. Dei miei anni sulle punte ricordo proprio il fatto che dovetti imparare fin da piccola a fare due cose: cucire e curare le ferite dei piedi, perché … Continua a leggere Piccolo tributo a Carla Fracci

Guarire la disperazione per uscire dalla violenza e dall'autolesionismo - Divenire Magazine

Sii la persona di cui avevi bisogno quando ti hanno ferito

Reading Time: < 1 minute È sempre un momento cruciale e di svolta quando pongo la domanda: “Che tipo di risposta avresti avuto bisogno di ricevere in quel momento?”. Abbiamo un vocabolario molto ricco per definire la forma che assume la ferita che una o più persone ci hanno arrecato, ma molto povero per descrivere ciò che ci è mancato in quel momento. La rabbia che si muove dalla descrizione … Continua a leggere Sii la persona di cui avevi bisogno quando ti hanno ferito

Il bello dell’inizio

Reading Time: 2 minutes “Se dovessi iniziare a scrivere la tua storia oggi, da dove cominceresti?” La mia domanda suscita curiosità e qualche preoccupazione. Così continuo: “Secondo voi come può iniziare una storia? Come fareste iniziare la vostra?” Si può iniziare dall’inizio, dalla nascita del protagonista, o dalla fine, dalla sua morte, costruendo poi una narrazione per flashback o anche da un ‘occasione qualsiasi del tempo presente, muovendosi in … Continua a leggere Il bello dell’inizio

Dalla centralità della mente a quella del corpo. Una rivoluzione necessaria

Reading Time: 3 minutes Impara a rilassarti, a convivere con il “nonsapere”. Stai qui, impara a goderti il presente. (Eckart Tolle) Il brodo scientifico e matematico dentro il quale siamo immersi  e che caratterizza la nostra cultura occidentale, ci ha insegnato l’arte della previsione statistica al fine di anticipare gli scenari più catastrofici e poterli così affrontare, evitare o gestire. Questa prospettiva  ci ha  educato a vivere nel futuro … Continua a leggere Dalla centralità della mente a quella del corpo. Una rivoluzione necessaria

Trovare la giusta distanza nella relazione

Reading Time: < 1 minute Questi mesi legati alla Pandemia hanno messo a dura prova le relazioni, costringendoci sia all’eccessiva vicinanza, nel dover condividere con il proprio partner lo stesso ambiente, sia alla lontananza dettata dal non potersi incontrare perché non conviventi. Non poter più vivere liberamente la distanza fisica ed emotiva tra noi e l’altro ha messo a dura prova il nostro equilibrio relazionale ed emotivo. In alcune coppie … Continua a leggere Trovare la giusta distanza nella relazione

Paura di vivere - Divenire Magazine

Guarire la paura

Reading Time: 2 minutes Guarire significa toccare con amore ciò che prima era toccato dalla paura (Stephen Levin) La paura, a parte quella che proviamo quando dobbiamo affrontare un pericolo immediato, è basata sul passato. Arriva da esperienze e condizionamenti che dimorano nella nostra mente, nel nostro corpo e nel nostro sistema nervoso. Esperienze in cui ci siamo sentiti rifiutati, non voluti, difettati, sbagliati, inferiori. Il primo passo per … Continua a leggere Guarire la paura

Il mondo luminoso che ti aspetta

Reading Time: 2 minutes Fuori dai tuoi arroccamenti c’è tutto un mondo luminoso che ti aspetta (Gloria Volpato) “Sai perché non sai evadere dalla tua prigione?”, mi disse una volta un maestro, “perché non la vedi”. Il “conosci te stesso” ha in fondo a che vedere con questo: se vogliamo essere liberi, se non vogliamo farci determinare dal nostro passato, dobbiamo accettare di raccogliere indizi su chi siamo. E … Continua a leggere Il mondo luminoso che ti aspetta

Il giorno più sfigato dell’anno

Reading Time: < 1 minute Ho sempre pensato che il due di gennaio sia il giorno più sfigato dell’anno. Arriva dopo che abbiamo festeggiato tutto il festeggiabile. Dopo il Natale, dopo Santo Stefano, dopo la tensione del “che cosa ti metti all’ultimo”, dopo l’Ultimo e dopo il Primo con il suo concerto. Il due arriva la depressione. E’ stato già detto e fatto tutto. Il due è il giorno in … Continua a leggere Il giorno più sfigato dell’anno

Io mi evito. L’uso del cibo per non sentire

Reading Time: 4 minutes Una grande forma di perdono consiste nello smettere di escludere l’altro, soprattutto quando l’altro, siamo noi stessi. Clarissa Pinkola Estés “Quando dismetto tutti i miei ruoli e mi ritrovo a tu per tu con la mia parte più vera, mi angoscio terribilmente e svuoto l’armadietto delle porcherie. È come se fossi nell’imbarazzo di incontrarmi, di stare da sola con me stessa.” “Francesca, ti va di … Continua a leggere Io mi evito. L’uso del cibo per non sentire

Essere-fare-avere o avere-fare-essere?

Reading Time: 4 minutes Ecco i Buoni motivi per partecipare ad un percorso di crescita personale e diventare più resilienti. Tendenzialmente pensiamo che occorra avere per poi poter fare e solo alla fine acquisire una competenza sul piano personale, ovvero dell’essere. Non mi riferisco necessariamente al possesso di beni materiali, al denaro in particolare, ma a tutte quelle situazioni in cui usiamo il verbo avere: Quando avrò bisogno mi … Continua a leggere Essere-fare-avere o avere-fare-essere?