Essere-fare-avere o avere-fare-essere?

Ecco i Buoni motivi per partecipare ad un percorso di crescita personale e diventare più resilienti.

Tendenzialmente pensiamo che occorra avere per poi poter fare e solo alla fine acquisire una competenza sul piano personale, ovvero dell’essere. Non mi riferisco necessariamente al possesso di beni materiali, al denaro in particolare, ma a tutte quelle situazioni in cui usiamo il verbo avere:

  • Quando avrò bisogno mi rivolgerò allo psicologo
  • Quando avrò tempo mi dedicherò alla mia crescita personale
  • Quando avrò finito di…

Gli analisti transazionali si riferiscono in questi casi al copione “fino a quando… non potrò”, come ad uno dei copioni più pericolosi per evitare di vivere pienamente la propria esistenza. Commettiamo così l’errore, sappiamo quanto frequente, di aspettare troppo tempo per acquisire quel supporto interno, che ha a che vedere con ciò che siamo, quindi con l’essere, e prendere quelle decisioni, o fare quelle scelte che ci sono utili per attraversare il viaggio della vita e affrontare le fisiologiche difficoltà che essa ci pone.

Quando non abbiamo il sostegno interno necessario ecco allora che la vita allora può apparirci come qualcosa di ripetitivo e stagnante: intrappolati nelle nostre routine, sentiamo di replicare la stessa cosa anno dopo anno. Siamo quindi più impegnati  a difenderci dalla vita, ancorati alle nostre paure catastrofiche, anziché aggredirla, nel senso di andarle-verso, di assecondare quella spinta vitale che è intrinseca ad ogni essere vivente.

Siamo abituati a pensare quasi sempre in termini di cura e quasi mai di sviluppo. Crediamo moltissimo nella formazione, per i nostri figli in primis, e poi per progredire nel nostro lavoro, ma ci dimentichiamo di avere uno sguardo su di noi come esseri in cammino e quindi nella necessità di frequentare contesti, come la scuola da piccoli, che attivino quegli indispensabili processi per continuare ad evolvere e a sviluppare le nostre potenzialità, che sono il sale della vita.

Ma esistono scuole per gli adulti? Per fortuna sì: esistono spazi dove ricevere stimoli e uscire dalla nostra zona di confort, che è il primo passo per rompere la clausura delle abitudini.

Perché un percorso possa essere definito di crescita personale deve avere le seguenti caratteristiche:

  • Offrire un contesto di non giudizio, supporto e accoglienza
  •  Offrire uno spazio di socializzazione autentica
  • Favorire l’espressione personale (attraverso il movimento, l’arte, la scrittura, la danza, la voce, la musica)
  • Offrire uno spazio per l’elaborazione dei vissuti al fine di trasformarli in apprendimenti profondi

Questi quattro ingredienti, che se siamo stati fortunati abbiamo trovato nelle nostre famiglie e poi nei vari percorsi scolastici, hanno ricadute importanti sulla vita di ognuno in termini di:

  • Scoperta di parti nuove di sé
  • Uscita dalla zona di confort
  • Sviluppo di competenze sociali
  • Maggiore vitalità e senso di pienezza esistenziale
  • Spinta a fare nuovi progetti e ad accettare nuove sfide
  • Crescita dell’autostima individuale e sociale
  • Crescita della fiducia in sé
  • Valorizzazione del prossimo
  • Divertimento e approccio ludico alla vita

L’approccio umanistico del Centro Divenire considera che un percorso di cura e guarigione, come può essere una psicoterapia, non possa essere disgiunto da un percorso di crescita e sviluppo personale: per questo motivo proponiamo spesso di associare la psicoterapia ad un percorso di crescita personale.

Nella nostra esperienza i due ambiti, essendo complementari, funzionano l’uno a rinforzo dell’altra con i conseguenti benefici in termini di benessere emotivo.

Pensiamo ad esempio alle persone con fobie sociali, che trovano nel terapeuta e poi nel gruppo di sviluppo personale, un costante sostegno ad esplorare e ad affrontare le proprie paure. In tal senso il percorso di sviluppo personale appare come una sorta di “Palestra del Sentire” dove, esattamente come nelle comuni palestre sportive, c’è l’occasione di mettere in pratica e rinforzare gli apprendimenti. Di fare esercizio di sé, in altre parole, con e grazie agli altri.

L’associazione delle sedute di psicoterapia ai Percorsi di Sviluppo Personale (PSP) viene spesso proposto dallo psicoterapeuta per creare un contesto di cura il più appropriato per la persona, costruendo un vero e proprio progetto terapeutico. Ad esempio, il terapeuta può offrire un pacchetto di tre sedute di psicoterapia mensili e   tre incontri di un percorso di sviluppo personale di gruppo, che costano all’incirca come una seduta di psicoterapia, ottenendo, a parità di investimento da parte del paziente, di triplicare le ore di lavoro su di sé mensilmente.  Ma le possibilità, vista l’ampia offerta di percorsi e seminari, sono davvero infinite.

La maggiore offerta non riguarda solo le ore di lavoro in sé ma anche, e soprattutto, l’opportunità di una visione multidisciplinare, laddove la persona viene seguita da tre/quattro operatori diversi, che si confrontano in equipe, anziché uno solo.

Non tutte le persone che partecipano ai percorsi di Crescita e Sviluppo Personale frequentano contemporaneamente un percorso di psicoterapia. A volte si tratta di persone che lo hanno già fatto e considerano il percorso una sorta di spazio di manutenzione: al pari di chi va in palestra, si tratta di “mantenersi in forma” sul piano del benessere psicologico. Altre volte si tratta di persone che sentono di aver bisogno di iniziare a guardarsi dentro senza necessariamente avere un quadro psicopatologico, ma bensì spinti dalla necessità di cambiamento ed evoluzione.

Al Centro Divenire abbiamo pensato a diversi tipologie di percorsi: ce n’è per tutti i gusti!

  • Cerchi di donne: l’anima delle donne e le sue ferite; donne che corrono, pensano (mangiano) troppo; BODY IMAGE autostima corporea per le donne; t’amo non t’amo gruppo per uscire dalle dipendenze affettive
  • Cerchi degli Uomini
  • Storie che curano ( percorso di teatro, scrittura autobiografica e psicoterapia)
  • La voce parla di te
  • Scopri i tuoi talenti
  • Movimento Consapevole: classi di bioenergetica, Soul Motion, 5 Ritmi, Danza Movimento Terapia,
  • MINDFULNESS: corso MBSR
  • Scrittura Autobiografica: Laboratori e sessioni individuali
  • Animentazione
  • Seminari
  • Conferenze esperienziali

 

Per rispondere al quesito iniziale, noi del Divenire riteniamo che l’Essere sia la condizione imprescindibile, la base da cui partire, perché nella vita otteniamo ciò che siamo.