Una sofferenza senza parole. La presenza che cura.

Simona mi interpella via mail, raccontandomi brevemente il motivo della sua richiesta di aiuto e cercando in me e nel mio modo di lavorare (chiede delle sessioni di Somatic Experiencing) una rassicurazione rispetto alle sue paure: dover affrontare i suoi fantasmi più spaventosi e il terrore di non uscire dal vortice di sofferenza in cui si sente risucchiata. La modalità di contatto scelta da Simona, … Continua a Leggere Una sofferenza senza parole. La presenza che cura.

La qualità della presenza: breve storia della mia crescita personale. - Divenire Magazine

La qualità della presenza: breve storia della mia crescita personale.

Quando iniziai la mia formazione in psicologia e poi in psicoterapia ero convinta che la cosa veramente importante per fare successivamente questo mestiere sarebbe stata imparare le tecniche giuste per lavorare con i pazienti, apprendere tutto il necessario, divorare quanti più libri possibile. E poi, un po’ in ultimo, sarebbe stata utile anche la mia terapia personale, richiesta dalla scuola per tutti gli anni di formazione. Un di cui insomma. Ci penso’ quello che poi divenne il mio terapeuta, già attraverso il primo contatto telefonico, a farmi planare velocemente verso il basso. ‘ Salve, mi chiamo Francesca Scarano, sono una studentessa di psicoterapia e la chiamo perché mi piacerebbe iniziare un percorso con lei. Sa ci sono delle ore di terapia da totalizzare e….’. Continua a Leggere La qualità della presenza: breve storia della mia crescita personale.