Perché il principe è muto, bacia cadaveri e sceglie la moglie dalla taglia delle scarpe? Gli uomini e l’amore di coppia - Divenire Magazine

Perché il principe è muto, bacia cadaveri e sceglie la moglie dalla taglia delle scarpe? Gli uomini e l’amore di coppia.

“Da quando la mia fidanzata mi ha detto che non è sicura dei sentimenti che prova per me, mi è crollato il mondo addosso”, esordisce Francesco, “prima ero il suo dio, qualcuno da adorare ed ora non più. Non sapere se avrò ancora le stesse certezze di prima mi manda in una tremenda ansia e confusione. Prima mi sentivo forte, anzi in certi momenti mi annoiavo pure, ma ora mi sento quello bisognoso e la cosa non mi va’ per niente bene”. Di Francesco ne ho incontrati tanti: uomini che si sentono in crisi perché non si sentono più l’oggetto della venerazione delle proprie compagne e fanno di tutto per riprendersele, anche se magari è troppo tardi. Continua a Leggere Perché il principe è muto, bacia cadaveri e sceglie la moglie dalla taglia delle scarpe? Gli uomini e l’amore di coppia.

Quando mia madre mi dice ti voglio bene. Le vicissitudini dell’amore-odio tra madre e figlia. - Divenire Magazine

Quando mia madre mi dice ti voglio bene. Le vicissitudini dell’amore-odio tra madre e figlia.

Quando mia madre mi dice ti voglio bene, io non le credo. Glielo hai mai detto? Si, quando ero un’adolescente. E Lei come reagiva? Come tutte le madri delle adolescenti di allora. Bofonchiava qualcosa, tipo che età è questa, e se ne andava a fare le faccende di casa. Puoi provare a dirle qui perché non le credi tuttora? No, non voglio. Perché? Non servirebbe a niente. Non dico di dire che odi tua madre nella sua totalità, ma solo di esprimere quello che hai sentito rispetto ad un fatto o a dei fatti che sono accaduti tra di voi. Continua a Leggere Quando mia madre mi dice ti voglio bene. Le vicissitudini dell’amore-odio tra madre e figlia.

Non so cosa sia l’amore, di certo non uno psicofarmaco. La simbiosi nella coppia - Divenire Magazine

Non so cosa sia l’amore, di certo non uno psicofarmaco. La simbiosi nella coppia.

Accade sempre più spesso che l’amore venga inteso come “qualcosa che serve per farci stare bene”. Quando esploro con il paziente cosa intende per “farmi star bene”, ho la sensazione che egli parli di una droga o di uno psicofarmaco che lo mantiene in una sorta di stato nirvanico, in cui tutto è anestetizzato o assopito. L’assenza apparente di problemi sembra essere la prova che “andiamo d’accordo” e quindi è amore. Ma se l’amore è un Nirvana, perché procurarselo con una persona? Continua a Leggere Non so cosa sia l’amore, di certo non uno psicofarmaco. La simbiosi nella coppia.

Non la posso vedere: senso di inferiorità e invidia - Divenire Magazine

Non la posso vedere: senso di inferiorità e invidia.

Nel suo Purgatorio, Dante descrive gli invidiosi come persone condannate ad avere gli occhi cuciti con del filo di ferro. Il “non vedere” sembrerebbe rimandare al fatto che l’invidia corrisponda all’incapacità di sopportare la visione della gloria dell’altro oppure che sia qualcosa di difficile da riconoscere perché essa è riluttante a svelare sé stessa. Come si manifesta l’invidia? Quali sono le sue caratteristiche, le sue espressioni tipiche? Nella mia esperienza essa si cela sotto i più diversi travestimenti e di certo non si presta ad una visione immediata. Continua a Leggere Non la posso vedere: senso di inferiorità e invidia.

Perché gli uomini uccidono le donne che amano - Divenire Magazine

Perché gli uomini uccidono le donne che amano?

E’ certo che ci troviamo di fronte a delle costanti che circoscrivono e determinano il fenomeno. Sempre più spesso, quasi immancabilmente, la causa scatenante l’omicidio è un abbandono o una separazione, una messa in crisi del rapporto, un’affermazione di autonomia e di libertà delle vittime. Continua a Leggere Perché gli uomini uccidono le donne che amano?

Cosa dovrei fare - Divenire Maagazine

Cosa dovrei fare? Tre domande per capire quando è arrivato il momento di cambiare in un rapporto d’amore.

Come facciamo a capire quando è arrivato il momento di cambiare? Questa domanda mi viene posta spesso. Sebbene sia una buona domanda, non sempre è facile rispondere. Il motivo è che di solito essa riguarda i rapporti. Che si stia prendendo in esame il nostro rapporto d’amore, la nostra famiglia o il nostro lavoro, il bisogno di cambiamento è quasi sempre collegato ai rapporti più intimi della nostra vita. Continua a Leggere Cosa dovrei fare? Tre domande per capire quando è arrivato il momento di cambiare in un rapporto d’amore.

Correre il rischio di aprire il cuore - Divenire Magazine

Correre il rischio di aprire il cuore: perché può valerne la pena.

Vivere con un cuore aperto credo sia un percorso di ricerca e crescita che può durare una vita intera. Ma cosa significa riaprire il cuore ? Ci hanno infarcito di visioni idealizzate e romantiche che suggeriscono che avere un cuore aperto significa provare solo sentimenti di gioia, amore, benevolenza, attitudine positiva verso gli altri. Continua a Leggere Correre il rischio di aprire il cuore: perché può valerne la pena.

L'arte della gratitudine nella coppia - Divenire Magazine

L’arte della gratitudine nella coppia.

Innanzitutto è importante restare connessi al sentimento della gratitudine anche quando non si è insieme e impegnarsi per comunicarlo all’altro. In che modo? Mandate ogni giorno uno scritto al vostro partner (mail, sms o messaggio vocale) per qualcosa che ha fatto o detto il giorno precedente e che avete apprezzato, vi ha fatto piacere, vi ha resi felici o vi ha sollevati da un’incombenza. Continua a Leggere L’arte della gratitudine nella coppia.

I traumi relazionali e le comunicazioni guaritrici - Divenire Magazine

I traumi relazionali e le comunicazioni guaritrici.

Tutti noi scivoliamo, cadiamo, ci perdiamo, andiamo addosso all’altro, inciampiamo, calpestando e ferendo il nostro partner mentre impariamo ad amare. Gli errori e le mancanze sono inevitabili quando parliamo di amore e di coppia e ad ognuno di noi può capitare di non accorgerci delle richieste di vicinanza e supporto emotivo che arrivano dal nostro partner, perché siamo distratti da altro, presi dai nostri problemi, poco sintonizzati con noi stessi e quindi poco capaci di essere presenti con una qualità che permetta una buona connessione emotiva. Continua a Leggere I traumi relazionali e le comunicazioni guaritrici.

Il suicidio del matrimonio - Divenire Magazine

Il suicidio del matrimonio: perché alcune persone non possono restare sposate?

Le persone che restano sposate non si limitano a restare sposate: passano dall’essere unite, all’individuarsi, e poi al riunirsi o risposarsi nuovamente. Questo processo avviene ogni giorno o ogni ora, perfino durante la prima settimana di matrimonio. Le ragioni per le quali le persone non restano sposate sono complesse e dipendono da molti fattori. Il fattore più ovvio è l’evoluzione dei valori culturali relativi sia alla libertà sessuale, sia alla libertà coniugale. E’ come se tutte le decisioni fossero reversibili. Continua a Leggere Il suicidio del matrimonio: perché alcune persone non possono restare sposate?