Anestesia emotiva

Il muro che ci divide

Reading Time: 3 minutes P.S. “Ho paura di amarti” […] Vivere, vivere Qui non si usa più Piangere, ridere Qui non si sbaglia più Questa paura d’amare Spiegamela tu Questa paura di andare Al di là del muro, Al di là del muro […] Questo breve stralcio, tratto dal testo “Al di là del Muro” con cui Luca Barbarossa sembra anticipare con la sua musica la caduta del muro … Continua a Leggere Il muro che ci divide

Divenire farfalla

Reading Time: 3 minutes O sono verme O farfalletta origami Quando incontro Stefano per la prima volta, mesi fa, è un settantenne dall’aspetto trascurato e dimesso. Sente che ormai dalla vita si può aspettare poco; è in pensione, da poco vedovo, e la figlia «se ha dieci minuti da dedicargli alla settimana è già tanto». Nel corso delle sedute si scopre che di «cose da fare ne avrebbe»: il … Continua a Leggere Divenire farfalla

La vertigine non è paura di cadere - Divenire Magazine

Perché quando il terapeuta va in vacanza la terapia continua?

Reading Time: 2 minutes È estate e arriva quel momento dell’anno in cui le agognate vacanze non sono più un lontano miraggio, ma una realtà. Nell’immaginario comune la pausa estiva è l’occasione per ricaricarsi, per prendersi cura di sé e per dedicarsi a tutte quelle attività che durante le ferie ci si può concedere senza fare particolari “salti mortali”: relax, sport, viaggi e coltivare le relazioni sociali ed affettive. … Continua a Leggere Perché quando il terapeuta va in vacanza la terapia continua?

Alla ricerca di Sé

Reading Time: 3 minutes Un faticoso viaggio a ritroso Nella stanza di terapia i pazienti con coraggio e fatica ti permettono di accedere al loro passato, in quei cassetti dei ricordi troppo dolorosi, racchiusi e nascosti, ma mai lasciati andare. Resta sempre «quella sensazione che i “drammi” di oggi riguardino anche quegli aspetti su cui ho dovuto soprassedere per forza di cose» mi racconta ad esempio Marina. Emergono allora … Continua a Leggere Alla ricerca di Sé

Sotto la corazza. Una storia di disarmante e rabbiosa impotenza.

Reading Time: 3 minutes Giuliana, una giovane di 23 anni, trova «il mondo così ingiusto» a tal punto da doversi proteggere e «aver costruito una corazza spessa spessa, che da un lato la protegge, ma dall’altro la blocca». Vive una vita contraddistinta da un forte moralismo e doverismo e fatica a prendersi degli spazi per sé, per gli amici e per la sua relazione con il fidanzato Gianmarco. Il … Continua a Leggere Sotto la corazza. Una storia di disarmante e rabbiosa impotenza.

Dall’Io al Noi. La forza della terapia di gruppo.

Reading Time: 3 minutes Debora, Stefania, Massimiliano, Filippo e Francesco sono anni che si incontrano tutti i martedì sera per il gruppo di psicoterapia. È un gruppo semi-aperto: negli anni si sono susseguiti diversi ingressi, chi ha condiviso più tempo con il gruppo e chi meno, e altrettante uscite. Tanti hanno salutato il gruppo separandosene con la consapevolezza e la gratitudine di quanto condiviso, appreso e attraversato insieme, portatori … Continua a Leggere Dall’Io al Noi. La forza della terapia di gruppo.

Come rimettere l’amore in circolo. Storia di vasi che non tengono e cuori che non battono più.

Reading Time: 3 minutes Danilo e Sara stanno insieme da 25 anni, ma ricordare e riattivare ciò che li ha fatti innamorare e che li rende una coppia è davvero difficile. Prendendo in prestito le loro parole: “La loro vita è tenuta insieme con lo scotch” ed è andata ulteriormente in frantumi a causa di un “forte esaurimento nervoso” che ha colpito la figlia Brigida, motivo per cui vengono … Continua a Leggere Come rimettere l’amore in circolo. Storia di vasi che non tengono e cuori che non battono più.

Guardo il mondo da un oblò. La paura di esporsi allo sguardo altrui.

Reading Time: 3 minutes Ogni fobia risale a un’angoscia infantile e ne è la continuazione, anche quando ha un altro contenuto e deve quindi essere diversamente denominata. Sigmund Freud Penso che una metafora mutuata dal mondo della marina, con particolare riferimento all’oblò delle navi, possa ben esprimere un’esperienza che sembra essere trasversale a tanti dei miei pazienti. L’oblò è una piccola apertura che permette di scrutare l’esterno, ma che … Continua a Leggere Guardo il mondo da un oblò. La paura di esporsi allo sguardo altrui.