Come un cavallo nell’arena: il corpo che parla.

Stefano è un omone: alto, muscoloso, statuario. Quello che fin dal nostro primo incontro mi colpisce è che, sul divano di fronte a me, si siede “di tre quarti”. Come se fosse in posa per un ritratto. Non mi guarda mai frontalmente ma sempre “di sbieco”, perché il suo corpo è parzialmente ruotato sulla sua sinistra. L’immagine che mi arriva è quella di un cavallo … Continua a Leggere Come un cavallo nell’arena: il corpo che parla.

Sono psicosomatico? Il dono inaspettato dei sintomi.

Non muovere mai l’anima senza il corpo, né il corpo senza l’anima, affinché difendendosi l’uno con l’altra, queste due parti mantengano il loro equilibrio e la loro salute. Platone Entro in seduta visibilmente raffreddata, con l’immancabile fazzolettino al mio fianco. È stata una settimana intensa e il mio senso del dovere mi ha portato a rispettare tutti gli impegni presi, confidando nel fine settimana per … Continua a Leggere Sono psicosomatico? Il dono inaspettato dei sintomi.

La bambina ben educata e le piccole cose.

Ad ogni essere umano è stata donata una grande virtù: la capacità di scegliere. Chi non la utilizza, la trasforma in una maledizione – e altri sceglieranno per lui. Paulo Coelho Com’è andata la settimana? Non lo so, non molto bene, come se un mantello di rimuginii e irritazione mi avesse avvolto tutto il tempo. Cosa le faceva provare rabbia? Piccole cose. Per meglio dire, … Continua a Leggere La bambina ben educata e le piccole cose.

In che senso? Dialogo semiserio e seminventato

A volte penso se tutto questo ha un senso… In che senso? Nel senso, questo: la vita. La vita ha un senso? Dicevo, in che senso “penso”? Nel senso che ci penso, spesso, al senso. Ah. Davvero? Certo! Ma non ha senso… Cosa? La vita? Vivere? Ma no, pensare al senso. In che senso? Nel senso che se ci pensi, non arrivi al senso della … Continua a Leggere In che senso? Dialogo semiserio e seminventato

Sentire per ascoltare. Il potere conoscitivo della sintonizzazione.

Parlare è il modo di esprimere se stesso agli altri. Ascoltare è il modo di accogliere gli altri in se stesso. Wen Tzu Nel mio gruppo di donne ci sono persone che hanno la volontà di mettersi in gioco, nonostante la fatica e la paura. Spesso capita che, partendo da una considerazione più o meno semplice, si apra un momento importante di condivisione. Durante uno … Continua a Leggere Sentire per ascoltare. Il potere conoscitivo della sintonizzazione.

Scegliere uno spazio per sé, scegliersi. La sindrome del colon irritabile.

“Noi soffriamo per i sogni. Noi guariamo con i sogni”. G. Bachelard Giovedì ore 9.30. Luce. Si siede sulla poltrona bianca. Estrae come ogni settimana lunghi appunti di sogni dalla borsetta. “ Sto andando dalla dottoressa, entro nel suo studio, che è un po’diverso dal reale, molto grande, con la porta d’ingresso che conduce in un salotto nel quale vi è un divano e altri … Continua a Leggere Scegliere uno spazio per sé, scegliersi. La sindrome del colon irritabile.

Il piacere di non aver piacere. Disturbi alimentari e sessualità.

Ogni volta che alimentiamo l’anima, è garantita una crescita. Estés Pinkola “Dovrei fare a pezzi la suora che c’è in me. In adolescenza avevo chiesto alle suore se facevo peccato a fare sesso. Poi ho avuto una bella pensata: facciamo che io non sento il mio corpo, così tu provi piacere ed io anche nel non provarlo. In più non faccio peccato”, riflette Giorgia ad … Continua a Leggere Il piacere di non aver piacere. Disturbi alimentari e sessualità.

Un fiume piatto che ogni tanto straripa: l’ipertensione.

Martedì ore 18.15 Luca. “Ho voglia di vivere, di viaggiare, di sentire intensamente l’energia. Non vado in vacanza da anni. Non scio più, mi ritaglio giusto il tempo per il cavallo, ma avrei voglia di essere vivo” mi racconta annoiato ma ancora speranzoso Luca. “Sta dicendo che vorrebbe tornare a sentire le emozioni?” “Da quando sono sposato, non lo faccio più perché mia moglie ama … Continua a Leggere Un fiume piatto che ogni tanto straripa: l’ipertensione.

Se i tuoi denti parlassero? Aggressività e crisi di coppia - Divenire Magazine

Se i tuoi denti parlassero? Aggressività e crisi di coppia.

Giovedì ore 18.30 “ Ma non è così! Ti sbagli come sempre Diego. Mio padre non crea disturbo, è anziano lo sai. E poi guarda la tua famiglia. Sta bene dov’è: al cimitero! Non mi ha mai sopportato. E tu non mi hai mai difeso”! Esordisce Adriana rivolgendosi al marito seduto accanto, curvo su se stesso. “Dottoressa glielo può dire lei che deve andare a … Continua a Leggere Se i tuoi denti parlassero? Aggressività e crisi di coppia.

Il corpo e le dipendenze - Divenire Magazine

Il corpo e le dipendenze.

Come esseri umani, nasciamo nella più assoluta dipendenza. Mentre i piccoli di altre specie animali impiegano un tempo relativamente breve a essere autonomi, i cuccioli di uomo ci impiegano molti anni. Qui si spiega, forse, la nostra propensione a sviluppare una dipendenza. Nel corso della mia lunga esperienza nell’ambito delle dipendenze – ho lavorato nove anni sulla strada, a contatto con tossicodipendenti attivi e alcolisti, spesso senza fissa dimora e cinque anni in un servizio per le dipendenze, anche con giocatori d’azzardo – la mia ottica psicocorporea, mi ha permesso di sviluppare il concetto di “dipendenza corporea”, superando la divisione più nota fra dipendenza “fisica” e “psicologica”: in analisi bioenergetica, corpo e psiche sono parte di una unità funzionale, non sono entità distinte e ciò che succede a un livello, si riflette anche nell’altro Continua a Leggere Il corpo e le dipendenze.