Sentirsi…bene: il senso delle classi di esercizi di bioenergetica.

1. sentire Una classe di esercizi di bioenergetica è innanzitutto un momento da dedicare a se stessi e al proprio benessere. Un regalo non scontato da fare a noi stessi e al nostro corpo, un’oasi dall’ottica del fare e dell’apparire. Un conduttore guida un gruppo di persone nell’esecuzione di alcuni esercizi volti a sciogliere e rilassare le tensioni muscolari. Oltre a questo, gli obiettivi degli … Continua a Leggere Sentirsi…bene: il senso delle classi di esercizi di bioenergetica.

Sono psicosomatico? Il dono inaspettato dei sintomi.

Non muovere mai l’anima senza il corpo, né il corpo senza l’anima, affinché difendendosi l’uno con l’altra, queste due parti mantengano il loro equilibrio e la loro salute. Platone Entro in seduta visibilmente raffreddata, con l’immancabile fazzolettino al mio fianco. È stata una settimana intensa e il mio senso del dovere mi ha portato a rispettare tutti gli impegni presi, confidando nel fine settimana per … Continua a Leggere Sono psicosomatico? Il dono inaspettato dei sintomi.

La serra. Un nuovo spazio al Divenire.

Sono un poeta un grido unanime sono un grumo di sogni Sono un frutto d’innumerevoli contrasti d’innesti maturato in una serra. Giuseppe Ungaretti Il nome è venuto subito, appena l’ho vista: “Sembra una serra”, mi sono detta. La parola ha un grande senso evocativo, per una che ha tra le sue passioni il giardinaggio. Ho sempre desiderato avere una serra, sin da bambina. La serra … Continua a Leggere La serra. Un nuovo spazio al Divenire.

Quando il corpo si congela per “sopravvivere” a un pericolo

“Dottoressa, non riesco proprio a capacitarmi, una cosa del genere non mi è mai successa, me ne vergogno moltissimo”. Michele mi racconta che, mentre lui e la sua collega passeggiavano tranquillamente in un parco durante la pausa pranzo, un cane, senza apparente motivo, li ha aggrediti. Michele ha da sempre paura dei cani, e in quel frangente, terrorizzato, si è paralizzato, non riuscendo a reagire. … Continua a Leggere Quando il corpo si congela per “sopravvivere” a un pericolo

Chiara deve avere un ombrello

Quello fu un giorno importante, perché Mamma e Papà chiamarono Chiara in salotto. Quando la chiamarono avevano una faccia molto seria, anche se sempre affettuosa e quella faccia Chiara l’aveva vista solo altre due volte: quando le avevano comunicato che sarebbe arrivato un fratellino e quando le avevano fatto vedere la foto della nuova casa dove sarebbero andati ad abitare. Quindi la convocazione in salotto … Continua a Leggere Chiara deve avere un ombrello

Amilcare che aggiusta tutto.

Amilcare aveva una bottega piccola piccola, ma piena piena. Amilcare, nella sua bottega, aggiustava tutto. E quando si dice tutto, si intende proprio tutto. E quando si dice AGGIUSTARE si intende proprio AGGIUSTARE. Cioè, Amilcare prendeva le cose rotte, non le buttava, non le sostituiva e non le metteva in soffitta o in cantina. Lui le prendeva, le osservava, se le girava e rigirava fra … Continua a Leggere Amilcare che aggiusta tutto.

La bambina ben educata e le piccole cose.

Ad ogni essere umano è stata donata una grande virtù: la capacità di scegliere. Chi non la utilizza, la trasforma in una maledizione – e altri sceglieranno per lui. Paulo Coelho Com’è andata la settimana? Non lo so, non molto bene, come se un mantello di rimuginii e irritazione mi avesse avvolto tutto il tempo. Cosa le faceva provare rabbia? Piccole cose. Per meglio dire, … Continua a Leggere La bambina ben educata e le piccole cose.

Il cantiere della psicoterapia e i peggioramenti necessari.

Quando affermiamo la nostra integrità L’altro riceve un messaggio chiaro, sa dove siamo e può fidarsi di noi. Krishnananda “Non si direbbe che sei una psicologa, anzi, a me sembra che sei una abituata ai cantieri!”, così si complimenta Gianmario, il muratore che ha lavorato al cantiere della nuova succursale del Divenire. “In effetti è proprio così”, rispondo, “fare la psicoterapeuta è un po’ come … Continua a Leggere Il cantiere della psicoterapia e i peggioramenti necessari.

Un’apertura inaspettata: la mia storia è cominciata così.

Nell’uomo avviene una doppia nascita: una prima volta nel grembo materno e una seconda volta nella libertà: l’uomo nasce una volta per sé e una volta insieme con gli altri. R.Tagore Come posso raccontare la mia nascita? Non potendo averne un ricordo diretto, la mia ricostruzione dovrà basarsi sui racconti e sulle narrazioni di altri. Ho appena iniziato a scrivere di me e subito devo … Continua a Leggere Un’apertura inaspettata: la mia storia è cominciata così.

Esiste una relazione tra mente e corpo?

Poco più di 30 anni fa nasceva un tentativo di integrazione tra varie discipline scientifiche, nota col nome di PNEI (PsicoNeuroEndocrinoImmunologia) . Dopo decenni di studi sulla relazione tra mente e corpo da parte di scienze comportamentali, neuroscienze, endocrinologia ed immunologia, era giunto il momento di creare una integrazione. Lo scopo era appunto quello di integrare decenni di studi avvenuti in modo separato ed autonomo … Continua a Leggere Esiste una relazione tra mente e corpo?